Sgarza ciuffetto

Sgarza ciuffetto

Nome scientifico: Ardeola ralloides - classificato da Scopoli nel 1769
appartiene alla Famiglia degli Ardeidi
in sardo viene detto: menghixedda groga

E’ una specie difficile da avvistare in quanto molto diffidente, durante il giorno ama stare rintanata dentro la vegetazione, rendendosi spesso completamente invisibile. Esce a caccia al tramonto e all’alba. E’ una specie tutelata in quanto a rischio di estinzione. In Sardegna è frequente durante le migrazioni di aprile-maggio e di settembre, nidifica nel Cagliaritano, nel Sulcis-Iglesiente e nell’Oristanese. Preferisce le aree umide fiancheggiate da densa vegetazione acquatica, per nutrirsi frequenta anche le risaie.

 

Come riconoscerla. E’ un Airone non molto grande, dal collo corto, piumaggio bruno dorato e ali bianche, le zampe sono verdastre, il becco, sottile e allungato, è di colore verde scuro. Ha un ciuffo molto evidente che scende dalla nuca. I giovani hanno sempre un piumaggio marrone screziato e il becco è giallastro. Come tutti gli aironi, vola tenendo il collo ripiegato a S. E’ facile confonderla con la Nitticora, per il suo aspetto poco slanciato e piuttosto raccolto, ma la Nitticora è più grossa, più scura, ha il becco più corto e robusto e l’occhio è rosso.

 

Riproduzione. Gli adulti, all'inizio del periodo riproduttivo, cambiano aspetto mostrando un “abito nuziale” che presenta: le zampe vivacemente colorate di rossastro o rosato ed il becco di azzurro, con la punta nera. Nidifica isolata o in gruppetti sparsi con altri aironi di specie diversa. Il nido è costruito prevalentemente su arbusti di salice, ontano nero o altri alberi bassi. A partire dalla metà di maggio depone di solito da 4 a 6 uova, blu-verdastre chiare, che schiudono dopo 22-24 giorni. L'incubazione e l'allevamento sono compito di entrambi i genitori ed i piccoli sono in grado di compiere i primi voli solo dopo un mese di vita.

 

Alimentazione. La sua dieta è costituita da anfibi (come rane e rospi), pesci, piccoli crostacei, insetti e invertebrati acquatici.